mercoledì 22 marzo 2017

Tinta Vegetale Khadi Hennè, Amla e Jatropha: preparazione e considerazioni finali

Ciao a tutte ragazze e ben ritrovate!
In questo post voglio parlarvi di un prodotto che ho provato recentemente: la Tinta Vegetale della Khadi Hennè Amla e Jatropha.
Tinta vegetale Khadi Hennè amla e jatropha, hennè, applicazione henne, preparazione hennè


La Khadi propone diversi tipi di tinte vegetali : biondo miele, castano scuro, nocciola, rosso (hennè puro), castano chiaro, castano, nero, indigo etc…
Le tinture della Khadi  contengono sostanze naturali, non contengono conservanti, rafforzanti del colore, perossidi o sostanze chimiche di alcun genere.
Tutte le tonalità Khadi possono essere mescolate tra loro senza problemi, la proporzione dipende dal colore desiderato, dalla struttura del capello e ovviamente dal colore di partenza dello stesso.

Io ho scelto la Tinta Vegetale Hennè con Amla e Jatropha  perché, rispetto all'Hennè contenente solo Lawsonia (hennè rosso puro), dovrebbe conferire un colore di un rosso più scuro.
E’ una tinta naturale al 100% e non contiene picramato di sodio.
La confezione contiene 100 g. di prodotto ed il costo è euro 6.90.
Il colore che conferisce ai capelli va dall’arancione al rosso, dipende dal colore di partenza.
Copre i capelli bianchi, colora i capelli e, allo stesso tempo, con la sua applicazione, andiamo ad effettuare un vero e proprio trattamento di bellezza ai nostri capelli perché, grazie alle varie erbe contenute all’interno, apportiamo il giusto nutrimento ai nostri capelli ristrutturandoli.
Questo hennè è una miscela di erbe tintorie, al suo interno infatti troviamo: la lawsonia, l’amla, il neem, lo shikakaj, il brhami e il bringharaj.

Ecco l'INCI
Ingredients (INCI): Lawsonia Inermis (Henna) ● Emblica Officinalis (Amla) ● Eclipta Alba (Bhringaraj) ● Bacopa Monniera (Brahmi) ● Acacia Concinna (Shikakai) ● Terminalia Chebula (Harad) ●Terminalia Bellirica Roxb. (Vibhitaki) ● Jatropha Glandulifera (Jatropha) ● Azadirachta Indica (Neem)


La Lawsonia è conosciuta con il nome di hennè rossa, è una pianta originaria dell’area subtropicale mediterranea. E’ famosa per le sue proprietà tintorie, dalle sue foglie e dai suoi rami essiccati e triturati si ottengono delle polveri per tingere i tessuti, pelle e capelli.
In particolare è la polvere dei rami  di questa pianta a conferire il colore arancio-rosso, le foglie invece daranno una colorazione che vira al castano.
La forza colorante è data dalla presenza del lawsone, la cui concentrazione risulta più elevata nelle piante coltivate in climi molto caldi.
Quindi, le piante provenienti dalle aree di coltivazione più calde dovrebbero rilasciare un colore più intenso.
Le proprietà della lawsonia sono molteplici; oltre alle proprietà tintorie, la lawsonia ha un potere filmante, cioè avvolge il capello in una guaina dando come risultato:
  • ispessimento del diametro del capello
  • maggiore districabilità
  • maggiore lucentezza


L’amla è un prezioso alleato per la cura dei capelli :
  • nutre e rafforza le radici
  • stimola la crescita dei capelli
  • ne contrasta la caduta
  • contrasta la formazione delle doppie punte
  • rende i capelli più lucidi
  • allevia il prurito esercitando un’azione rinfrescante sul cuoio capelluto
  • ottima per i capelli secchi, crespi, spenti, sfibrati
  • ottima per capelli grassi, con forfora (azione purificante)
  • mescolata all’hennè intensifica l’effetto della colorazione favorendo la pigmentazione del capello


Il neem  contiene azadiractina, una molecola dalle spiccate qualità repellenti e si trova spesso in diversi prodotti per capelli e in prodotti per la prevenzione e la cura contro la pediculosi (formazione di pidocchi) nei bambini.
Ottimo per capelli sfibrati e sfruttati; dopo un trattamento con il neem, il capello ne risulterà rinvigorito, nutrito e lucente.
Il neem è inoltre un ottimo rimedio contro la forfora; anche il neem, come l’amla, favorisce la crescita dei capelli rinforzandoli dalle radici.
L’applicazione del neem crea un cuoio capelluto sano e dei capelli splendenti:
  • azione antiforfora
  • mantiene il pH del cuoio capelluto
  • favorisce la crescita dei capelli
  • dona lucentezza ai capelli
  • ammorbidisce i capelli crespi nutrendo le doppie punte
Leggi: L'Olio di Neem


La polvere di shikakai è utilizzata soprattutto per combattere la forfora; è rinforzante per i capelli, ne stimola la crescita.
Inoltre è conosciuta per le sue proprietà detergenti e schiumogene naturali, per questo motivo è utilizzata in alternativa al ghassoul o alla farina di ceci).
Svolge anche un’azione condizionante e aiuta a districare i capelli.
Per i capelli tendenti al secco si consiglia l’uso in associazione all’amla.

La polvere di brahmi contrasta la forfora e il prurito del cuoio capelluto; è un ottimo rimedio naturale contro la caduta dei capelli ed inoltre li inspessisce.
Per potenziarne l’effetto, la polvere di brahmi può essere associata ad altre polveri come l’amla, lo shikakai, il neem, il bringhraj, queste permettono di rinforzare fusti e radici dei capelli in modo naturale.

La polvere di bringharaj è un’antica erba ayurvedica utilizzata per prevenire e contrastare l’ingrigimento e la perdita dei capelli, ne stimola la crescita e conferisce una colorazione leggermente scura agli stessi.
dove acquistare la tinta vegetale khadi https://sorgentenatura.it/p/colore-vegetale-per-capelli-rosso-henna?utm_source=partner&utm_medium=searchtool&utm_campaign=5469&pn=5469

Dove acquistare la Tinta Vegetale Khadi Henne Amla & Jatropha

                                                             Video Preparazione Hennè


Le mie considerazioni:
Io ho sempre utilizzato l’hennè rosso freddo delle Erbe di Janas con cui mi sono trovata molto bene, sia per quanto riguarda la preparazione, l’applicazione ed il risultato finale.
Questa volta però ho voluto cambiare e sperimentare qualcosa di nuovo:
premetto che il mio obiettivo era quello di ottenere dei capelli scuri con riflessi prugna o violacei, partendo comunque da un colore già scuro!!
Per quanto riguarda la preparazione non ho avuto grossi problemi, tra l’altro è risultata anche abbastanza veloce poiché questo tipo di hennè non necessita di ossidazione.
L’applicazione di questo hennè invece mi ha fatto disperare; ho avuto difficoltà nella stesura del prodotto sui capelli perché ho notato che il composto si è addensato e si sono formati dei grumi  (rispetto all’hennè delle erbe di janas), situazione peggiorata dal fatto che io ho i capelli molto ricci e lunghi; anche la sua rimozione è stata abbastanza difficoltosa.
Il risultato finale mi ha soddisfatta per metà; è vero che dopo il trattamento il capello è risultato molto più curato, più lucido, più sano nel suo insieme; non ho avuto problemi a districare i miei ricci ribelli; è un hennè che colora, anche i capelli bianchi (io però non ne ho molti), e la colorazione dura nel tempo, non scarica facilmente, però il tipo di colorazione ottenuto non mi ha soddisfatta!! E’ vero che dipende dal colore di partenza ma comunque, partendo dallo stesso colore di base dei capelli, castano con riflessi rossi,   preferisco il risultato ottenuto con l’hennè delle erbe di janas che conferisce dei riflessi di un rosso più scuro, quasi tendenti al ciliegia,  rispetto a questo della khadi che invece, a me personalmente, ha dato dei riflessi rosso rame, come il classico colore conferito dall’hennè rosso puro!!
Il risultato potete vederlo da sole 
Tinta vegetale Khadi Hennè Amla e Jatropha, hennè khadi opinioni, hennè khadi preparazione


I riflessi ottenuti cambiano in base alla luce ma comunque il rosso che si ottiene con l’hennè della khadi, come vi dicevo prima,  è un rosso tendente più al ramato, per fortuna ho aggiunto anche l’indigo e l’ibisco altrimenti credo che sarei venuta fuori arancione!!

Non credo che riacquisterò questo prodotto, anche se è un buon prodotto perché il suo lavoro lo fa, rende il capello molto più bello, sano, lucido, morbido ma la sua applicazione e il risultato finale proprio non mi hanno fatto impazzire!!

Forse, per raggiungere il risultato che desidero, ho bisogno di fare più applicazioni e quindi di stratificare l’hennè, ma al pensiero che devo faticare il doppio se non il triplo per applicare questo hennè sui miei capelli, la voglia mi passa completamente!!
Credo che ritornerò, per il momento, al mio amatissimo rosso freddo delle erbe di janas!!

E voi avete provato questo prodotto?? Come vi siete trovate??
Sono curiosa di sentire anche i vostri pareri a riguardo!!

Per oggi è tutto vi bacio dandovi appuntamento al prossimo post!!

mercoledì 30 novembre 2016

FIENO GRECO (METHI) PER LA BELLEZZA DELLA PELLE E DEI CAPELLI

Ciao a tutti e ben ritrovati, oggi voglio parlarvi di una polvere vegetale molto utilizzata in ambito cosmetico ma non solo: il Fieno Greco!

Il Fieno Greco, meglio conosciuto con il nome di Methi e un po’ meno con il nome di Trigonella, è una pianta erbacea di origine orientale dal caratteristico odore pungente e penetrante e dalle mille proprietà; le sue foglie e i suoi semi vengono infatti macinati e utilizzati in campo cosmetico per la cura della pelle e dei capelli.
fieno greco, polvere di methi, methi le erbe di janas, methi per capelli, methi per la pelle


Questa pianta contiene numerosi nutrienti tra cui: vitamine A, B, C ed E, Sali minerali come ferro, fosforo e calcio, amminoacidi, mucillagini, acidi grassi, proteine, fitoestrogeni e diosgenina.
Può essere utilizzato sia per uso interno, tramite l’assunzione di tisane, decotti e infusi oppure per uso esterno attraverso l’applicazione di maschere, impacchi, oli e creme; in quest’ultimo caso  viene utilizzato il fieno greco in polvere.

Per quanto riguarda i benefici che l’utilizzo della polvere di fieno greco ha sulla pelle, come vi dicevo prima, sono molteplici; grazie alla presenza di mucillagine contenuta nei semi, la polvere di fieno greco oltre a favorire il rinnovamento cellulare e ad avere un’azione idratante, nutriente, rigeneratrice e rassodante, conferisce alla pelle morbidezza, tono ed elasticità. Ottima per contrastare la ritenzione idrica e la cellulite ed è utilissima nel trattamento delle pelli mature, stanche o stressate. La polvere di fieno greco inoltre è un valido aiuto nella lotta contro l’acne, le macchie cutanee  e le rughe. Nella cura della pelle la polvere di fieno greco viene utilizzata anche per le sue eccezionali proprietà antiprurito e lenitive.

Per quanto riguarda i capelli invece, il fieno greco ne previene e ne contrasta la caduta, inoltre, ne promuove la crescita grazie alla presenza elevata di fitoestrogeni, rendendoli più lucenti, corposi e voluminosi.  La presenza di saponine steroidee conferiscono a questa polvere un’azione lavante e igienizzante. Non dimentichiamo che il fieno greco è, tra l’altro, anche un ottimo alleato contro la forfora. Ottima l’associazione con il Brahmi e Bhringraj anch’essi ottimi stimolanti della crescita dei capelli.

Ricapitolando, tutte le proprietà cosmetiche del fieno greco sono le seguenti:

  • antinfiammatorio
  • antisettico
  • nutritivo
  • ristrutturante
  • lenitivo
  • emolliente
  • tonico
  • stimolante
  • antiossidante


Detto questo passiamo all’aspetto pratico: esistono diversi modi per ottenere un composto che permetta di sfruttare al meglio le proprietà benefiche del fieno greco, ingredienti e preparazione variano a seconda di dove dobbiamo applicare il composto e cosa vogliamo ottenere.

Vediamo insieme alcuni esempi da cui potete prendere spunto per le vostre preparazioni cosmetiche homemade:

Impacco corpo anticellulite: mescolate 200 g. di polvere di fieno greco con 500 ml di olio di sesamo (oppure olio di mandorle dolci), otterrete così un composto da applicare sulla pelle e, nello specifico, sulle zone interessate come quelle affette da smagliature, cellulite o altre imperfezioni cutanee. Consiglio di aggiungere al composto alcune gocce di oli essenziali  specifici per la cellulite come ad esempio olio essenziale di limone

Leggi anche: Gli oli essenziali

Impacco per il seno: il fieno greco può aiutare ad aumentare il volume del seno in quanto è in grado di replicare le funzioni degli estrogeni favorendo la produzione di prolattina, un ormone che interagisce con il recettore degli estrogeni e da un aiuto ad aumentare il seno;  versate in un contenitore 30 g. di polvere di fieno greco, 20 g. di argilla verde, 20 gtt. di olio essenziale di finocchio; aggiungete dell’acqua fino ad ottenere un composto liscio ed omogeneo, senza grumi. Applicate il composto sul seno avvolgetelo con della pellicola trasparente lasciando in posa per circa 15-20 minuti poi risciacquate.
fieno greco, methi, impacco seno, impacco seno con fieno greco


Maschera viso contro acne e rughe: sciogliete 50 g di polvere di fieno greco in 250 ml di acqua in ebollizione e mescolate il tutto fino ad ottenere una soluzione omogenea. Quando il composto è tiepido applicatelo sulle zone interessate e tamponate con una garza. Consiglio di aggiungere qualche goccia di o.e. di tea tre se volete una maschera che vada ad agire sull’acne, in questo caso è ottima l'associazione del fieno greco con l'argilla verde,  oppure qualche goccia di o.e. di rosa se invece volete ottenere una maschera antiage

Ti interessano ricette cosmetiche a base di argilla?? Leggi questo post: Argilla: 6 ricette per voi

Maschera idratante per capelli: amalgamate la polvere di fieno greco con del latte di cocco (le dosi dipendono dalla lunghezza dei vostri capelli). Dopo averla applicata sul cuoio capelluto e sulle lunghezze lasciarla in posa per circa 30 minuti prima di risciacquare con uno shampoo delicato.  Potete aggiungere degli oli essenziali per arricchire questa maschera
fieno greco, methi, impacco capelli con fieno greco, methi impacco capelli



Spero che questo post vi sia utile, io vi saluto dandovi appuntamento al prossimo post!!



martedì 15 novembre 2016

CONSIGLI PER COMBATTERE LE OCCHIAIE

Ciao a tutti, in questo post voglio parlarvi delle “occhiaie”, un problema che accomuna parecchie donne ma non solo, anche gli uomini possono presentare questo problema!
occhiaie, rimedi naturali contro le occhiaie, impacchi per le occhiaie


L’occhiaia è un fastidioso inestetismo che si manifesta nella zona perioculare, caratterizzata dal classico  alone bluastro scuro che circonda gli occhi. Le occhiaie possono accompagnarsi a gonfiore e da segni scuri attorno agli occhi il cui tono può variare a seconda del tipo di pelle.
Il gonfiore è dato dall’edema periorbitale ovvero dall’accumulo di liquidi noto come borse sotto gli occhi.
occhiaie, curare le occhiaie, impacchi contro le occhiaie, occhiaie cosa sono
Da un punto di vista fisiologico, la causa principale della colorazione delle palpebre inferiori è rappresentata dalla vasodilatazione dei capillari.
Le cause della vasodilatazione,  e quindi della comparsa delle occhiaie,  possono essere molteplici; da un lato c’è la “predisposizione”  meglio definita come ereditarietà, dall’altro vi sono cause multifattoriali come la ritenzione idrica, allergie, eccessivo stress, accumulo di tossine, alimentazione scorretta, stanchezza, mancanza di sonno e altro.
Si suppone che anche l’invecchiamento della pelle favorisce l’insorgenza delle occhiaie poiché con l’avanzare dell’età la pelle si assottiglia evidenziando ancor di più i capillari.
Possiamo differenziare le occhiaie incavate, che solitamente si accompagnano a dei cerchi bluastri o su tonalità del marrone sotto agli occhi e questi sono sintomo di stanchezza e disidratazione della pelle; le occhiaie gonfie invece indicano una eccessiva ritenzione di liquidi.
In linea generale per correggere le occhiaie bisogna intervenire sullo stile di vita cercando di renderlo più corretto possibile: seguire una corretta alimentazione, eliminare il fumo, eliminare gli alcolici, dormire a sufficienza; a questo possiamo associare dei rimedi casalinghi e del tutto naturali che hanno lo scopo di ridurre gli effetti antiestetici delle occhiaie.

Ma vediamo più nel dettaglio alcuni consigli che possiamo mettere in pratica per cercare di attenuare quanto più possibile il problema delle occhiaie:

IMPACCHI

Effettuate degli impacchi di acqua fredda sotto gli occhi per contrastare il gonfiore che accompagna borse e occhiaie; per far questo potete aiutarvi con gli occhialini da nuoto: riempite gli occhialini con acqua e metteteli nel congelatore; a congelamento avvenuto indossate gli occhialini per circa 5 minuti.

Impacco con acqua di rose: Altri impacchi rilassanti possono essere effettuati con l’acqua di rose, da preparare in casa o da acquistare in erboristeria. Gli impacchi di acqua di rose possono essere effettuati a freddo o riscaldando leggermente l’acqua, in entrambi i casi vanno posti sugli occhi con una leggera pressione;

Gli impacchi di camomilla sono perfetti per il gonfiore e per l’affaticamento degli occhi; possiamo utilizzare fiori freschi da lasciare in infusione nell’acqua bollente oppure le bustine che si usano per preparare la camomilla; una volta preparata bisogna farla leggermente raffreddare, deve essere tiepida, immergete quindi dei batuffoli di cotone, strizzateli leggermente e posizionateli sugli occhi con una leggera pressione; i batuffoli in cotone vanno lasciati sugli occhi fino a quando non si raffreddano, poi vanno sostituiti con altri tiepidi
occhiaie, rimedi naturali, impacchi di camomilla per le occhiaie


Il rimedio del cetriolo è forse il più conosciuto e utilizzato, viene impiegato allo scopo di far rilassare la pelle in generale e quella del contorno occhi in particolare; il cetriolo, usato anche in molte creme per il viso e per il contorno occhi, è un ottimo rimedio contro le occhiaie e gli occhi stanchi in quanto tonifica la pelle nella zona circostante; saranno sufficienti poche fettine sottili di cetriolo fresco da posizionare sugli occhi e sul contorno occhi per una quindicina di minuti e per due anche tre volte al giorno; si consiglia di lasciare le fettine di cetriolo nel congelatore per qualche minuto prima di applicarle sugli occhi. Il cetriolo possiede proprietà schiarenti inoltre, le sue proprietà decongestionanti e rinfrescanti aiutano ad eliminare le tossine e a idratare a fondo la pelle; ricco di Vit. B, provitamina A  e potassio;

Anche la patata, come il cetriolo, schiarisce la pelle e per questo motivo è indicata per le occhiaie incavate dal tipico colore bluastro; la patata inoltre è ottima anche per sgonfiare le borse sotto gli occhi;  tagliate le patate a fettine sottili, avvolgetele in una garza di cotone e disponetele sugli occhi e sul contorno occhi per circa 20 minuti;  l’applicazione andrebbe fatta almeno una volta al giorno; si può avere un beneficio maggiore se si utilizza una patata fredda per cui si consiglia  di tenerla in frigo per qualche minuto prima di procedere alla sua applicazione sugli occhi. Un rimedio alternativo consiste nel congelare una patata, grattugiarla e metterla in una garza o in un panno di cotone, procedete poi alla sua applicazione sugli occhi per circa 20 minuti. La patata possiede proprietà antinfiammatorie, contiene molta Vit.C, antiossidanti e soprattutto amido che ammorbidisce e nutre la pelle;

L’avocado, ricco di vitamine (A, K, D ed E) potassio e calcio, aiuta a prevenire l’invecchiamento della pelle; l’acido linoleico be gli Omega 3 presenti al suo interno lo rendono un vero toccasana e un ottimo antiossidante. L’avocado si rivela efficace anche per rimuovere il gonfiore sotto gli occhi e le occhiaie: potete applicare delle fettine sottili di avocado sugli occhi per 10 minuti, poi rimuovete e risciacquate la zona interessata con acqua; si consiglia di utilizzare un frutto succoso e duro, inoltre, potete anche spremere leggermente il frutto per far si che il succo faccia più effetto;

Anche il succo d’arancia, essendo ricco di Vit. C,  può essere considerato un ottimo rimedio per ridurre il gonfiore agli occhi e dare nuova vita alla pelle; potete applicare delle fettine di arancia sugli occhi e lasciare agire per una decina di minuti; in alternativa potete spremere il succo di un’arancia e imbevere una garza tamponando gli occhi, lasciate poi riposare sulle occhiaie per una decina di minuti prima di risciacquare;

Impacco con pomodoro, succo di  limone e curcuma: i limoni sono noti per il loro alto contenuto di Vit. C e per le proprietà antiossidanti, inoltre, essendo uno sbiancante naturale, è utile anche per la pelle ed è usato in molte maschere per il viso; anche i pomodori hanno proprietà simili, aiutano ad assorbire il grasso della pelle e contengono molte vitamine essenziali; la curcuma è un ottimo ingrediente per ridurre le macchie scure ed è un potente antinfiammatorio e antiossidante. Potete preparare un ottimo rimedio contro gli occhi gonfi con dei pomodori freschi, un pizzico di curcuma e del succo di limone; in aggiunta potete utilizzare un cucchiaio di farina di avena che ha proprietà emollienti e lenitive; mettete tutti gli ingredienti in una ciotola e amalgamateli bene tra loro; quando il composto sarà pronto potete applicarlo sulle occhiaie lasciandolo agire per una decina di minuti;

Le fragole si rivelano estremamente utili per contrastare l’invecchiamento della pelle; ricche di magnesio, ferro e calcio, sono composte da un alta percentuale di acqua; tutte queste proprietà le rendono un ottimo rimedio per combattere le occhiaie. Prendete una manciata di fragole ben mature e, dopo averle accuratamente lavate, mettetele in frigo per circa mezz’ora; tagliatele a fettine non troppo piccole e mettetele in una ciotola; posate le fettine di fragola sugli occhi e lasciate agire per circa 6-7 minuti affinchè il succo venga assorbito dalla pelle; dopodichè risciacquate il tutto;

La menta è un ottimo disinfettante e cicatrizzante ed è un ottima fonte di Vit. C; le foglie costituiscono un ottimo rimedio contro le occhiaie, grazie all’azione tonica e lenitiva che queste svolgono sulla pelle. Prendete alcune foglie di menta fresche e, dopo averle lavate e asciugate, tritatele con un coltello e applicatele sulle zone colpite per circa 15 minuti; terminata l’applicazione potete sciacquare con dell’acqua leggermente tiepida e tamponare con un panno morbido;

Il è forse il rimedio naturale contro gli occhi gonfi e le occhiaie più conosciuto grazie alla presenza di teina. Le foglie del tè presentano numerose proprietà tra le quali anche quella di lenire le irritazioni e gli arrossamenti agli occhi, poiché il tè tende a restringere i vasi sanguigni (vasocostrizione) riduce anche il gonfiore e gli arrossamenti. Potete usare qualsiasi tipo di tè, da quello verde a quello nero; mettete un paio di filtri di tè in un pentolino con un po’ d’acqua e riscaldate leggermente; quando le bustine saranno imbevute applicatele sugli occhi e coprite con un fazzoletto; lasciare agire per 10 minuti e poi rimuovete le bustine. Potete effettuare questo rimedio un paio di volte al giorno per circa una settimana e noterete i risultati.
occhiaie, rimedi naturali per combattere le occhiaie, occhiaie e te verde


Impacchi con acqua calda e sale: l’acqua calda e il sale sono ideali per ridurre la ritenzione idrica e la formazione di occhiaie; contribuiscono inoltre a ridurre anche il gonfiore che si forma nella zona intorno agli occhi. Per preparare questo semplice rimedio basta far intiepidire mezzo litro d’acqua e sciogliere al suo interno mezzo cucchiaino di sale; quando il sale sarà completamente sciolto si possono imbevere delle garze o del cotone idrofilo da applicare direttamente sulle zone gonfie sotto agli occhi; lasciate agire per un paio di minuti e continuare ad effettuare gli impacchi fino a quando la soluzione sarà terminata;

Impacchi con gel di aloe: l’aloe vera è ricca di antiossidanti utili a sgonfiare gli occhi e ridurre le occhiaie; la vit. E contenuta nell’aloe ringiovanisce la pelle ed elimina le macchie, inoltre idrata la pelle ed elimina le rughe, lenisce i bruciori e protegge gli occhi. Potete applicare un po’ di gel d’aloe sotto gli occhi e dove si formano le borse; la sua azione è quasi immediata e il gonfiore si ridurrà drasticamente poiché l’aloe andrà a migliorare la circolazione dei vasi sanguigni in questa zona; in alternativa, potete applicare del gel di aloe su dei dischetti di cotone e posizionarli sugli occhi chiusi per circa 15 minuti;  consiglio di tenere il gel d’aloe una mezz’ora in frigo prima di effettuare l’applicazione sugli occhi;

A  tal proposito ti potrebbero interessare:


IDRATAZIONE

La disidratazione è tra le cause primarie della comparsa di occhiaie e pelle secca e quindi è un fattore da non sottovalutare. Lo stato di salute della zona periorbitale è il primo segnale di idratazione se la zona si presenta ispessita e con un incarnato omogeneo. Chi beve poca acqua tenderà a sviluppare precocemente rughe e occhiaie.
Il corpo va idratato prima di tutto dall’interno bevendo la giusta quantità di acqua; si dovrebbe bere circa 1,5 – 2  litri di acqua al giorno questo perché l’idratazione favorisce l’eliminazione delle tossine e riduce la ritenzione idrica che è una delle cause dell’inestetismo delle borse sotto gli occhi. In estate bisogna aumentare la quantità di liquidi ingeriti evitando bevande gassate che non dissetano affatto ma, al contrario, danneggiano l’apparato digerente e provocano danni cardiocircolatori.
occhiaie, idratazione, contorno occhi fai da te, make up occhiaie

Per favorire l’idratazione in questa zona inoltre possiamo intervenire anche dall’esterno e abbiamo a disposizione diversi rimedi, di seguito elencati:

Oli idratanti: abbiamo l’imbarazzo della scelta (olio di mandorle dolci, olio di jojoba, olio di calendula, olio di rosa mosqueta etc…..); con gli oli idratanti possiamo effettuare dei leggeri massaggi e frizioni imbevendo dell’ovatta con uno di questi oli che rendono la pelle più elastica e la idratano in profondità, creando le condizioni ideali per combattere o rimediare alle occhiaie.
Vorrei soffermarmi un po’ sull’olio di mandorle dolci conosciuto per le sue proprietà antiossidanti e per il contenuto di acido oleico e linoleico. L’olio di mandorle dolci è utilizzato come antirughe e per migliorare l’elasticità della pelle; grazie alle sue caratteristiche si presta alla perfezione per un preparato naturale contro gli occhi gonfi e le occhiaie. Si può creare un rimedio contro borse e occhiaie semplicemente mescolando dell’olio di mandorle dolci con un po’ di latte di mandorle e applicarlo sotto gli occhi con l’aiuto di un dischetto di cotone. Consiglio di applicare l’olio di mandorle dolci la notte prima di andare a dormire in modo da prevenire la comparsa delle occhiaie; la mattina seguente sarà sufficiente lavare il viso risciacquando con acqua fresca.

Applicazione di creme e contorno occhi specifici: Applicare correttamente un contorno occhi e una crema idratante sul viso a base di acido ialuronico può aiutare a ritardare la formazione delle rughe.
occhiaie, crema contorno occhi per occhiaie, rimedi naturali occhiaie


Risultano essere molto utili a tale scopo anche i composti e le creme a base di piante officinali:
Centella asiatica: stimola il microcircolo, migliora l’ossigenazione dei tessuti e della pelle intorno agli occhi conferendole una maggiore idratazione ed elasticità;
Mirtillo nero:  altro componente tipico per la riattivazione del microcircolo, ricco di elementi antiossidanti, aiuta a contrastare l’invecchiamento della pelle conservandone l’elasticità; le due azioni, antiossidante e antiedemigeno (favorisce la riattivazione del circolo) sono fondamentali per contrastare e combattere la formazione delle occhiaie
Rusco: ricco di flavonoidi il rusco, come la centella asiatica con cui viene usato spesso in associazione, stimola il microcircolo, infatti è utilizzato spesso per il trattamento dei capillari fragili e delle varici, inoltre è lenitivo e rinfrescante
Vite Rossa: antiossidante e antinfiammatoria
Cetriolo: rigenerante, idratante, decongestionante, antinfiammatorio, vasocostrittore
Magnolia: antiossidante, antinfiammatoria e antibatterica; conferisce elasticità alla pelle del contorno occhi e idrata la cute in profondità
Camomilla: proprietà lenitive, antiflogistiche locali, antimicrobiche, cicatrizzanti, dermopurificanti
Ippocastano: antinfiammatorio, astringente; stimola il microcircolo
Ribes: antiossidante
Amamelide: astringente
Te Verde: astringente
Acqua di Rose: astringente

Ricetta cosmetica fai da te: Gel contorno occhi all'aloe e te verde
occhiaie, gel contorno occhi con aloe


Altri consigli utili:
Dormire almeno 7-8 ora per notte in modo da prevenire o attenuare la formazione di occhiaie; infatti, è stato dimostrato che un riposo notturno insufficiente favorisce il ristagno di sangue intorno alle orbite facilitando le microemorragie responsabili degli aloni scuri sotto gli occhi.
Dormire con il busto leggermente sollevato impedisce un eccessivo reflusso di sangue alle orbite oculari.
Mascherare le occhiaie con un trucco specifico: il make up viene utilizzato spesso per coprire le occhiaie ma si tratta ovviamente di una soluzione temporanea; la cosa fondamentale è ricordarsi di struccare il viso ogni sera; lasciare il make up sulla pelle per tutta la giornata e anche la notte per poi riapplicarlo il giorno dopo è uno degli errori più gravi che si possa commettere! Il consiglio è quello di rimuovere bene qualsiasi traccia di trucco, sciacquare bene gli occhi con abbondante acqua fredda e frizionare il contorno occhi con un olio nutritivo lasciandolo agire tutta la notte oppure applicare un contorno occhi specifico.
Utilizzare detergenti viso delicati e preferire cosmetici per pelli sensibili.

COSA NON FARE
Strofinare continuamente gli occhi;
Utilizzare prodotti struccanti aggressivi;
Graffiare la pelle nella zona periorbitale;
Applicare sulla pelle del viso prodotti esfolianti aggressivi in particolare in caso di cute molto sensibile
Lavare il viso con acqua troppo calda
Dormire poche ore per notte
Fumare
Esporsi al sole o alle lampade artificiali senza protezione contro i raggi UV: scurire tutta la pelle per cercare di rendere meno visibili le occhiaie è un errore molto comune; sia le lampade che l’abbronzatura naturale causano perdita di elasticità della pelle per cui si rischia di peggiorare la situazione di salute di tutto il viso oltre che degli occhi. Consiglio di usare degli occhiali da sole per coprire e proteggere gli occhi in modo da evitare che la pelle perda di elasticità
Utilizzare creme profumate e/o di scarsa qualità poiché potrebbero irritare la pelle del contorno occhi

COSA MANGIARE
Anche l’alimentazione influisce molto sulla comparsa di tale disturbo. All’inizio di questo articolo abbiamo detto che la prima cosa che bisogna fare per cercare di rimediare al problema delle occhiaie e delle borse è adottare uno stile di vita sano e quindi non possiamo non parlare di alimentazione che, a mio avviso, è alla base di tutto.
Per ridurre il problema delle occhiaie bisogna introdurre nell’alimentazione:
Cibi ricchi di potassio come le banane, i kiwi, l’uva, i pomodori, gli asparagi; molti di questi cibi sono ricchi di acqua per cui favoriscono l’eliminazione delle tossine e combattono la disidratazione;
Assumere tanta frutta e verdura, soprattutto verdure a foglia verde,  in quanto ricche di antiossidanti (Vit. C ed E)
Assumere alimenti ricchi di Vit. C:  agrumi, kiwi, frutti di bosco, succo d’uva; la vit. C aiuta l’organismo a produrre collagene.
Ridurre il sale: evitare di aggiungere sale agli alimenti e limitare cibi precotti e in scatola che ne contengono una quantità eccessiva; potete sostituire il sale con diverse spezie come il curry, la curcuma, il coriandolo, il cumino etc….
Ridurre gli alcolici e preferire succhi di frutta freschi preferibilmente preparati in casa.
Inserire nella dieta integratori alimentari come il rusco, il mirtillo, la centella asiatica.

Spero che questo post vi sia stato utile, vi abbraccio.....ciao Myriam  👄

giovedì 27 ottobre 2016

L’UTILIZZO DEL GEL DI ALOE IN COSMESI: RICETTE COSMETICHE, TRATTAMENTI DI BELLEZZA PER PELLE E CAPELLI E CONSIGLI VARI

Ciao a tutti e come sempre ben ritrovati!!
In questo post voglio parlarvi di un prodotto che amo alla follia in quanto potrei definirlo un prodotto multifunzione che utilizzo nel campo della cosmesi e ovviamente nei miei spignatti:  il Gel di Aloe Vera .
Vi ho già parlato del Gel di Aloe e delle sue molteplici proprietà in questo post Gel di Aloe Vera: prodotto must have per la bellezza e la cura della pelle e dei capelli

Oggi invece voglio soffermarmi su un aspetto un po’ più pratico e cioè sui svariati utilizzi che possiamo fare con questo magnifico gel fornendovi alcuni consigli per quanto riguarda i trattamenti di bellezza che potete preparare tranquillamente a casa e dandovi anche qualche ricetta spignattosa con il gel di aloe !!

Partiamo subito!!!

Idratante viso: il gel di aloe è un perfetto idratante per il viso e per il corpo poiché gli zuccheri in esso contenuti sono in grado di trattenere e non far evaporare l’acqua presente sulla pelle; si assorbe subito, non unge e non appesantisce la pelle.  E’ adatto a tutti i tipi di pelle e può essere utilizzato come un valido sostituto della crema viso, applicandolo puro mattina e sera o, a seconda delle vostre necessità, anche più volte al giorno. In associazione con qualche goccia di olio essenziale di geranio diventa una perfetta crema per il viso antiage. Sempre a tale scopo possiamo utilizzare il gel di aloe per  “alleggerire” la nostra abituale crema viso quando questa risulta essere un po’ pesante per la nostra pelle; sarà sufficiente mescolare una piccola quantità di gel alla nostra crema e procedere come d’abitudine stendendola sul viso con un leggero massaggio.
gel di aloe, gel di aloe in cosmesi, gel di aloe per il viso, gel di aloe idratante viso


Vediamo come preparare un Gel Viso  Idratante e Purificante  per  pelli grasse e impure:
gel di aloe puro 50 g.
o.e. di lavanda 8 gtt
o.e. tea tree 5 gtt.
Pesare il gel di aloe e trasferirlo in un barattolo di vetro accuratamente pulito e disinfettato con alcool; aggiungere gli o.e. e mescolare il tutto; chiudere il barattolo e conservarlo a temperatura ambiente.
Questo gel va applicato con un leggero massaggio sulla pelle del viso mattina e sera.

Contorno occhi:  il gel di aloe vera crea un film sull’epidermide che agisce come effetto tensore, distendendo le rughe, diminuendo borse e occhiaie  e creando un effetto barriera contro gli agenti atmosferici per cui lo si può tranquillamente utilizzare come contorno occhi. Per prevenire le rughe e per combattere borse e occhiaie  potete applicare un po’ di  gel di aloe picchiettandolo sulla zona del contorno occhi. Potete conservare il gel in frigo così in questo modo risulterà maggiormente rinfrescante e la vostra zona perioculare ne trarrà maggiore beneficio soprattutto per quanto riguarda il problema delle borse. Per un contorno occhi dall’ azione maggiormente  antiage invece  potete aggiungere 1 goccia di o.e. di geranio.
gel di aloe, contorno occhi con gel di aloe, ricetta cosmetica contorno occhi con te verde e gel di aloe


Qui una ricetta per creare un contorno occhi fai da te con il gel di aloe vera: Gel Contorno occhi all'aloe e te verde                 
gel di aloe, contorno occhi con gel di aloe, ricetta cosmetica contorno occhi, spignatto

Idratante corpo:  soprattutto nei mesi più caldi risulta molto più piacevole applicare il gel di aloe invece della crema corpo; la pelle risulta subito idratata e rinfrescata (io in estate conservo sempre questo gel in frigo per ottenere un maggiore effetto rinfrescante!!).  Per idratare e nutrire la pelle del corpo potete applicare il gel di aloe puro o con l’aggiunta di o.e. a vostra scelta o, a seconda delle necessità;  ad esempio l’associazione del gel di aloe con o.e.  agrumati contrasta la ritenzione idrica e quindi la cellulite (attenzione però all’utilizzo degli o.e.  agrumati in estate in quanto sono fotosensibilizzanti!!). Come per la crema per il viso troppo pesante anche qui vale lo stesso discorso; se abbiamo una crema corpo che ci risulta un po’ troppo  pastosa, difficile da stendere, untuosa etc…. possiamo mescolare un po’ di gel di aloe alla crema così questa risulterà molto più leggera e scorrevole.

Doposole lenitivo:  applicate il gel di aloe sulla pelle dopo  l’esposizione solare in modo da poter beneficiare del suo potere rinfrescante e lenitivo, calma il bruciore e favorisce la rigenerazione cellulare; potete applicare il gel in associazione con 2-3 gocce di o.e. di lavanda. Un altro consiglio  è quello di far congelare il gel di aloe in uno di quei contenitori per formare i cubetti di ghiaccio, conservateli in freezer; potete utilizzare questi cubetti di gel  dopo l’esposizione al sole, per le scottature, le punture di insetti e persino la psoriasi.
gel di aloe, gel di aloe doposole, gel di aloe per la psoriasi, gel di aloe lenitivo


Combattere il gonfiore degli arti inferiori:  per alleviare il gonfiore agli arti inferiori si possono effettuare dei massaggi, dal basso verso l’alto,  a piedi e gambe utilizzando il gel di aloe in associazione con qualche goccia di o.e. di menta per un’azione più rinfrescante; oltre all’o.e. di menta potete aggiungere altri o.e. come ad esempio o.e. di limone, o.e. di arancio. Per un trattamento di completo relax potete massaggiare i piedi stanchi, a fine giornata, con una piccola quantità di gel di aloe mescolato a qualche goccia di o.e. di lavanda.

Contro le macchie scure della pelle: per prevenire le macchie scure dovute allo sfregamento della pelle, ad esempio nell’interno coscia, potete applicare un cucchiaio di gel di aloe unito a 2 gocce di o.e. di limone. Il gel di aloe risulta essere molto utile anche in caso di macchie scure sulla pelle provocate da un’eccessiva esposizione solare;  in tal caso potete effettuare degli impacchi,  sulle zone interessate, con gel di aloe unito all’olio di elicrisio.
gel di aloe, macchie scure della pelle, rimedi naturali per le macchie scure della pelle


Combattere le impurità della pelle (brufoli, acne, irritazioni):  il gel di aloe risulta essere un ottimo rimedio per combattere gli odiati brufoli;  per chi ha la pelle grassa, lucida e acneica consiglio di sostituirlo alla crema viso  idratante oppure si può applicare il gel prima della crema viso per lenire le zone arrossate; vi ricordo che il gel di aloe funge anche da antibatterico ed è perfetto se applicato in associazione con qualche goccia di o.e. di tea tree.  Inoltre è un ottimo cicatrizzante per cui favorirà il processo di cicatrizzazione.
gel di aloe, combattere le impurità con il gel di aloe, brufoli rimedi naturali


Ricetta Siero Purificante Viso
Gel di Aloe 50 g.
5 gocce di o.e. di tea tree
2 gocce di o.e. di lavanda
1 goccia di o.e. di limone
Applicate il prodotto ogni giorno  come una normale crema idratante per prevenire la formazione di brufoli,  punti neri e le macchie cicatriziali dovute ai foruncoli.

Impacco pre shampoo:  il gel di aloe risulta essere molto utile anche per la cura dei capelli stressati; va applicato con degli impacchi sulle lunghezze  dopo averle inumidite e lasciato agire per circa 20-30 minuti. In caso di forfora coccolate il cuoio capelluto strofinando delicatamente  il gel di aloe su di esso e lasciandolo agire il più possibile prima dello shampoo; questo trattamento vi aiuterà a contrastarne la formazione e a combattere il prurito.  
In caso di capelli secchi e opachi  invece potete preparare un impacco idratante aggiungendo 5 gocce di o.e. di rosmarino a 5 cucchiai di gel di aloe; mescolate e distribuite il prodotto sui capelli; lasciate in posa per circa 30 minuti poi risciacquate i capelli con acqua e procedete con uno shampoo delicato.
gel di aloe, gel di aloe impacco capelli


Gel per capelli e Styling: il gel di aloe è anche un ottimo gel per capelli; potete modellare i capelli in modo naturale usando un cucchiaino di gel di aloe puro da applicare sulle punte dei  capelli umidi, da solo o in associazione ad un olio vegetale,  come ad esempio l’olio di argan o l’olio di macadamia,  per poi procedere all’asciugatura come fate abitualmente;  è perfetto anche per i capelli ricci, definisce il riccio ed elimina il crespo.

Maschera viso:  il gel di aloe può essere impiegato anche per fare una maschera viso in caso di pelle arrossata, irritata e screpolata; sarà sufficiente stendere il gel con le dita e, quando si sarà asciugato, formerà una sottile pellicola che andrà rimossa semplicemente risciacquando il viso con acqua tiepida.
gel di aloe, maschera viso con gel di aloe, ricetta cosmetica maschera viso


Ricetta per una Maschera viso ad azione idratante:
Mescolate 2 cucchiai di argilla bianca insieme a 2 cucchiai di gel di aloe e 1 cucchiaino di olio di argan o altro nolio vegetale a vostra scelta; mescolate il tutto e applicate sul viso lasciando in posa per almeno 10 minuti; potete arricchire questa maschera con degli oli essenziali a vostra scelta.

Impacco per mani screpolate e arrossate e calli:  per risolvere questo problema potete applicare generosamente del gel di aloe sulle parti più ruvide delle vostre mani; per un trattamento d’urto lasciate agire il gel sulle mani per tutta la notte indossando dei guanti in cotone. Inoltre potete effettuare lo stesso impacco per ammorbidire i calli.

Disinfettante per le mani: per disinfettare le mani mescolate mezza tazza di gel di aloe, ¼ di tazza di alcool e 20 gocce del vostro olio essenziale preferito; versate il tutto in una bottiglietta. L’alcool combatte i germi mentre l’aloe lenisce la pelle.

Per l’igiene orale: l’aloe vera è spesso alla base di dentifrici naturali; potete provare a realizzarne uno unendo  al gel di aloe alcune foglioline di menta e di origano essiccate e polverizzate, da utilizzare di tanto in tanto come alternativa ai prodotti comunemente utilizzati in commercio. Il gel di aloe,  grazie alle sue proprietà antinfiammatorie, è un valido alleato anche per le gengive infiammate;  per realizzare un dentifricio naturale per curare gengive infiammate potete aggiungere a 30 g. di aloe 5 gocce di o.e. di menta e 2 di tea tree; conservate il dentifricio in un barattolo di vetro pulito e asciutto e versate la quantità desiderata sullo spazzolino al momento dell’utilizzo. Il gel di aloe grazie alle sue proprietà antinfiammatorie, è un valido alleato anche per le gengive infiammate.
gel di aloe, igiene orale col gel di aloe, ricetta cosmetica dentifricio fai da te



Ricetta: Dentifricio Antibatterico all’Aloe
4 cucchiai di gel di aloe puro
1 cucchiaio di argilla bianca
5 gocce di o.e. di menta (oppure o.e. di tea tree, o.e. eucalipto)
Unite l’argilla bianca all’aloe e aggiungete l’olio essenziale; mescolate il tutto e conservate il preparato in un barattolo ben chiuso.

Ingrediente per scrub:  il gel di aloe è un ottimo esfoliante e  può essere utilizzato come ingrediente di base per la preparazione di scrub per il viso o per il corpo con l’aggiunta di un olio vegetale, zucchero,  sale o bicarbonato. L’aloe aiuta ad ammorbidire la pelle e rifornisce ossigeno alle cellule, rafforzando il tessuto. Potete ad esempio mescolare mezza tazza di gel di aloe con zucchero di canna o bicarbonato in quantità sufficiente per ottenere una consistenza granulosa; procedete poi strofinando il composto su gomiti, braccia, talloni o in qualunque altra parte del corpo che ha bisogno di essere ammorbidita; risciacquare poi con acqua tiepida.

Ricetta Scrub per pelle secca e screpolata dei piedi:
Mescolate mezza tazza di farina di avena, mezza tazza di farina di mais, 4 cucchiai di gel di aloe e mescolate il tutto per far amalgamare il composto;  strofinare i piedi stanchi con il composto ottenuto e lasciare in posa per 10 minuti circa poi risciacquare con acqua tiepida.

Detergere il viso:  mescolate 1 cucchiaio di gel di aloe con 1 cucchiaino di latte di mandorle e 1 goccia di o.e. di limone; cospargete il viso con il composto e lasciate riposare qualche minuto prima di risciacquare; questo tipo di detersione viso è ideale per chi ha la pelle sensibile. Per una detersione del viso con un effetto antiage invece potete mescolare 1 cucchiaio di gel di aloe con 1 cucchiaino di olio di cocco o 1 cucchiaino di latte di cocco; massaggiate il viso fino a quando non sentite una piacevole sensazione di calore; procedere al risciacquo.

Post depilazione o post rasatura: utile sia per le donne che per gli uomini, lenitivo e rinfrescante, aiuta la cicatrizzazione in caso di piccoli taglietti.
gel di aloe, gel di aloe post depilazione, gel di aloe post rasatura


Crema da barba: l’aloe è perfetta come crema da barba, è antibatterica ed è scivolosa, permette una bella rasatura e, allo stesso tempo, idrata la pelle. Si può usare da sola o in associazione con altri ingredienti nutrienti.

Ricetta: Crema da barba all’Aloe
Mescolate 1/3 di tazza di gel di aloe, ¼ di tazza di sapone di marsiglia (o altro detergente delicato e possibilmente bio), 1 cucchiaio di olio di mandorle, ¼ di tazza di acqua distillata e 5 gocce di o.e. di eucalipto (oppure altro olio essenziale come lavanda, menta, ylang ylang, camomilla); inserite il tutto in un contenitore con erogatore; agitare bene prima di utilizzare.
NB: questo composto deve essere conservato in frigorifero, non contenendo conservanti vi consiglio di prepararne piccole quantità e consumare il prodotto entro 7 giorni dalla sua preparazione. Se volete farlo durare di più aggiungete delle gocce di conservante come ad esempio il Cosgard.

Fissatore delle sopracciglia: dopo averle pettinate e delineate con una matita potete applicare una piccolissima quantità di gel direttamente su una spazzolina per sopracciglia e fissarne la forma.

Cura delle ciglia: potete mescolare del gel di aloe con dell’olio di ricino utilizzando il vecchio contenitore del vostro mascara, precedentemente ben lavato e pulito; applicate il composto con lo scovolino, prima di andare a dormire,   per dare nutrimento alle ciglia ma anche alle sopracciglia.

Struccante: potete applicare una piccola quantità di gel di aloe puro direttamente su di un batuffolo in cotone e procedere alla pulizia del viso.

L’utilizzo del Gel di Aloe vera va oltre il campo cosmetico.                                                                   Di seguito vi elenco alcuni consigli che magari potrebbero ritornarvi utili:
mal di testa: se soffrite di mal di testa potete applicare il gel di aloe sulle tempie unito ad alcune gocce di o.e. di menta; applicatelo al bisogno con movimenti circolari sulla nuca e sulle tempie;
afte: lenisce e allevia il bruciore ed aiuta il risanamento della mucosa;
dolori muscolari: provate a contrastare i dolori muscolari effettuando dei massaggi con del gel di aloe vera che vanta proprietà antinfiammatorie e calmanti;
cicatrici: applicatelo con costanza sulle cicatrici in modo che il loro aspetto migliori e scompaiano più rapidamente;
punture di insetti:  per alleviare il prurito, il gonfiore  e il rossore provocato dalle punture di insetti potete mescolare 50 g. di gel di aloe unito a 20 gocce di o.e. di lavanda e 10 gocce di o.e. di tea tree; conservate il Gel dopopuntura così ottenuto in un barattolo e massaggiatelo  sulle punture di insetto
scottature: per facilitare la guarigione e la rigenerazione della pelle  si può applicare un sottile strato di gel di aloe che darà subito sollievo al bruciore dovuto alla scottatura  e la ferita si cicatrizzerà in fretta;
piccole ferite, abrasioni e escoriazioni: si cicatrizzano in fretta applicando il gel di aloe che stimola la crescita dell’epitelio sulle ferite e il processo rigenerativo della pelle.

Spero con questo post di avervi un pò delucidato sugli svariati utilizzi del Gel di Aloe!
Fatemi sapere cosa ne pensate, se anche voi utilizzate il gel di aloe e come lo utilizzate!!
Per oggi è tutto, un bacio grande e alla prossima!!

Leggi anche Crema fai da te contro le rughe, le smagliature e le macchie della pelle (con gel di aloe)


sabato 22 ottobre 2016

GEL DI ALOE: PRODOTTO "MUST HAVE" PER LA BELLEZZA E LA CURA DELLA PELLE E DEI CAPELLI

Ciao a tutti e ben ritrovati, finalmente dopo un po’ di mesi ritorno con un nuovo post e questa volta ho scelto per voi un argomento che  interessa un po’ tutti!!
Infatti ho deciso di parlarvi di un prodotto di cui, secondo me, non se ne può fare a meno poiché è indispensabile per la cura e la bellezza sia della pelle che dei capelli: sto parlando del tanto amato Gel d’Aloe Vera!!
gel di aloe, proprietà del gel di aloe, gel di aloe in cosmesi, gel di aloe per la pelle, gel di aloe per i capelli


Sappiamo tutti che il Gel d’Aloe è un prodotto naturale che personalmente considero come un prodotto multifunzione perché , da solo,  può sostituire numerosi cosmetici.
Soffermiamoci un po’ sulle caratteristiche di questo gel: trattasi di un gel trasparente e inodore e lo si ricava dalle foglie di Aloe Barbadensis, una pianta che cresce nella zona del Mediterraneo e lungo le zone costiere.
Le ampie foglie contengono un liquido gelatinoso che costituisce il principio attivo della pianta, questo viene estratto e lavorato per poi essere utilizzato per la produzione di succhi da bere, tinture madri, estratti secchi etc….

Il Gel d’Aloe veniva usato sin dall’antichità sia per le sue proprietà curative che  per la bellezza della pelle ed il suo utilizzo può essere sia interno che esterno.

L’Aloe rappresenta un rimedio davvero portentoso che vi potrà stupire ed aiutare in mille occasioni, ecco perché io lo considero un prodotto “multifunzione”.
Trattandosi di un Gel ricco di acqua, di lipidi, vitamine e oligoelementi, tutte sostanze funzionali importanti per la cura della pelle, si rivela un prezioso prodotto idratante e nutriente perfetto per le pelli in particolare secche e sensibili e per i capelli opachi e sfibrati.
Quando lo si applica sulla pelle crea un lieve effetto tensore e fa da barriera protettiva verso gli agenti esterni e l’inquinamento;  il Gel d’Aloe non unge, non appesantisce e si assorbe in breve tempo; queste caratteristiche rendono il gel ben tollerato da tutte le pelli comprese le pelli grasse e untuose che tollerano ben  poco sia  oli che creme.

Oltre ad idratare e nutrire la pelle il Gel d’Aloe vera è anche un ottimo antirughe perché stimola la produzione di acido ialuronico e collagene da parte delle cellule dell’epidermide rallentando il processo di invecchiamento.
gel di aloe, proprietà cosmetiche del gel di aloe, gel di aloe idratante per la pelle


Grazie alle sue proprietà lenitive il Gel d’Aloe  è un vero toccasana per lenire e disinfiammare la pelle per cui possiamo utilizzare questo gel anche in caso di pelle sensibile, irritata o infiammata, punture di insetti,  per lenire e idratare la pelle dopo l’esposizione ai raggi solari, in tal caso vi consiglio di mettere il gel in frigo una mezz’ora prima del suo utilizzo per avere un effetto maggiormente rinfrescante,  o dopo la rasatura e la depilazione.

In particolare, il Gel d’Aloe vera ha un notevole effetto benefico sulla pelle affetta da dermatiti e psoriasi poiché allevia l’infiammazione, riduce il prurito e, nutrendo in profondità, riduce l’esfoliazione della pelle. Lo si può applicare puro sulla pelle o addizionato alla vostra crema per il viso o per il corpo.
gel di aloe, proprietà cosmetiche del gel di aloe, gel di aloe per le dermatiti, rimedi naturali per la psoriasi


Grazie all’elevato contenuto di zuccheri, il Gel d’Aloe Vera può essere utilizzato anche al fine di prevenire la formazione di smagliature poiché questo meraviglioso gel, oltre ad essere idratante e nutriente, presenta anche delle proprietà elasticizzanti; per prevenire le smagliature si consiglia di utilizzare il gel ogni giorno applicandolo puro sulla pelle come una normale crema idratante.
gel di aloe, rimedi naturali contro le smagliature, smagliature


Il Gel d’Aloe vera è un ottimo elasticizzante e rigenerante per la pelle poiché le glicoproteine e gli acidi amminici in esso contenuti provocano la moltiplicazione dei fibroblasti, ovvero le cellule del derma responsabili della produzione di collagene ed elastina.

Il Gel d’Aloe risulta essere molto efficace anche sui capelli perché agisce direttamente sulla cute, oltre che sulla chioma, nutrendo il capello e disinfiammando la cute in caso di irritazioni.
Un’applicazione costante e regolare del Gel d’Aloe sui capelli vi permetterà di rinforzare la fibra del capello rendendolo più forte grazie ai numerosi principi attivi contenuti al suo interno.
Molto utili risultano gli impacchi con del Gel di Aloe arricchito con oli essenziali per un’azione più mirata e specifica; con l’olio essenziale di lavanda l’effetto lenitivo del gel sarà potenziato, con l’olio essenziale di tea tree si avrà un effetto antibatterico e decongestionante, con l’olio essenziale di rosmarino si avrà una maggiore idratazione del capello.
In caso di capelli grassi e con forfora, vi consiglio di applicare il gel sulla cute così ridurrete la desquamazione e il prurito.
gel di aloe vera, gel di aloe proprietà cosmetiche, cura dei capelli con il gel di aloe


Il Gel di Aloe vera applicato sulla pelle non ha evidenziato effetti collaterali rilevanti infatti può essere usato anche durante la gravidanza e l’allattamento.

Il gel d’Aloe vera si acquista in erboristeria o nei negozi bio online  fate attenzione però a scegliere un gel d’aloe puro,  senza profumo, che contenga solo: gel d’aloe, addensante e conservante ecobio.

Forse non tutti sanno che il Gel d’Aloe  può essere creato in casa utilizzando la polvere liofilizzata oppure, se disponete della pianta, potete ricavare il gel puro direttamente dalle foglie.

Personalmente creo da me il gel d’aloe utilizzando la polvere liofilizzata ma ho avuto il piacere di provarne alcuni acquistati online; ecco i gel di aloe con cui mi sono trovata meglio:
gel di aloe, gel di aloe capelli, gel di aloe pelle, gel di aloe proprietà


Se volete approfondire l’argomento e saperne di più del gel di aloe vi lascio di seguito alcuni link utili, vi basterà solo cliccarci sopra:
Crema fai da te contro le rughe, le smagliature e le macchie della pelle


lunedì 19 settembre 2016

QUALI OLI ESSENZIALI SCEGLIERE PER LA BELLEZZA DEI TUOI CAPELLI

Ciao a tutti e come sempre ben ritrovati!
Oggi si ritorna a parlare di un argomento già trattato in precedenza: gli Oli Essenziali!!
Questa volta però vorrei scendere più nel dettaglio parlandovi degli oli essenziali utilizzati per la cura e la bellezza dei nostri capelli.
oli essenziali, rimedi naturali capelli con oli essenziali

I capelli sono esposti a numerosi agenti atmosferici e inquinanti che possono arrecare dei danni agli stessi, inoltre, anche i trattamenti aggressivi  non favoriscono lo stato di salute dei nostri capelli.
Gli oli essenziali possono essere un vero toccasana per la salute dei  capelli,  li nutrono dalla base proteggendoli da agenti esterni.
Gli oli essenziali sono sostanze interamente naturali, non presentano componenti chimiche ne tossiche, si ricavano dalla distillazione dei tessuti di alcune piante.  Sono sostanze oleose liquide con caratteristiche lipofile, dotate di elevata volatilità ed intensamente profumate, come le piante da cui derivano.
L’utilizzo degli oli essenziali sui capelli può contribuire a dare quell’aspetto più sano conferendone maggiore lucentezza.
oli essenziali, cura dei capelli, impacchi per i capelli


Ma vi siete mai chieste che tipo di olio essenziale utilizzare sulla vostra chioma?

In realtà esistono diversi oli essenziali che possono essere utilizzati per la cura e la bellezza dei capelli ma bisogna saperli scegliere in base alla tipologia e le problematiche dei capelli stessi: pelle secca sul cuoio capelluto,  capelli con doppie punte, capelli secchi e opachi, capelli molto sottili e fini, capelli grassi, capelli con forfora, capelli crespi.
oli essenziali, capelli grassi, capelli secchi e sfibrati, capelli con forfora


Gli oli essenziali per la cura dei capelli possono essere utilizzati quante volte si desidera ma consiglio di non esagerare con le dosi ed inoltre associarli ad un olio vegetale vettore.

Anche in questo caso abbiamo l’imbarazzo della scelta perché di oli vegetali in commercio ce ne sono tanti, eccone alcuni:
  • l’olio di oliva, nutriente emolliente e lenitivo,  è particolarmente adatto  a chi ha capelli secchi, conferisce maggiore lucentezza al capello ed inoltre è perfetto per la prevenzione della caduta dei capelli;
  • l’olio di jojoba, idratante e nutriente,  invece può essere utilizzato su qualsiasi tipo di pelle e capelli ma è soprattutto indicato per chi ha capelli danneggiati o tendenti alla rottura. Ottimo per la secchezza cutanea e le desquamazioni. La composizione dell’olio di jojoba è molto simile a quella della nostra pelle per cui viene facilmente assorbito dal cuoio capelluto riducendone la secchezza ;
Leggi: Olio di jojoba: proprietà, usi cosmetici e 8 ricette
  • l’olio di lino, ricco di acidi grassi omega 3 e omega 6, spesso contenuto in shampoo e maschere ristrutturanti per i capelli; svolge un’azione nutriente e rigenerante; 
Leggi: Semi di lino per la bellezza dei nostri capelli
  • l’olio di cocco, ricco di proteine,  ammorbidente nutriente emolliente  e lenitivo ; idrata i capelli in profondità; tra i vari oli vegetali è quello che preferisco di più per i miei capelli ricci e crespi; 
Leggi: L'olio di cocco e le sue molteplici proprietà
  • l’olio di mandorle dolci, ricco di Vit. E, nutriente addolcente emolliente e lenitivo;
  • l’olio di ricino, stimola la produzione di cheratina e  dona forza e volume ai capelli, svolge la sua azione grazie ad alcuni acidi grassi presenti che hanno un’affinità con le fibre cheratiniche;  è nutriente, rinforzante e lucidante;
  • l’olio di argan idrata e dona forza ai capelli fragili, secchi, sfibrati; alimenta le fibre alimentari conferendo ai capelli maggiore brillantezza; combatte le doppie punte e l’inaridimento dei capelli. Post


Ma vediamo ora quali sono gli oli essenziali migliori per la salute e la bellezza dei nostri capellii:

  • olio essenziale di lavanda: può essere utilizzato su tutti i tipi di capelli; ne promuove la crescita, li idrata e previene le doppie punte, combatte la forfora e dona lucentezza ai capelli; grazie alla sua nota azione calmante è utile inoltre nel trattamento dei piccoli disagi cutanei causati dagli agenti esterni; è un ottimo alleato anche per coloro che hanno capelli grassi grazie alle sue proprietà sebo-equilibranti; l’o.e. di lavanda può essere usato anche per prevenire l’attacco dei pidocchi poiché svolge anche un’azione antiparassitaria;
  • olio essenziale di tea tree: è un olio molto indicato nel trattamento della forfora; è un ingrediente comune di prodotti contro i capelli grassi poiché mantiene il giusto equilibrio nella produzione di sebo;
  • olio essenziale di rosmarino: è un toccasana per i capelli fragili e deboli; l’olio essenziale di rosmarino è utile nello stimolare i follicoli dei capelli promuovendone la crescita e contrastandone la caduta. Inoltre è un ottimo anti-irritante, raccomandato per curare il prurito del cuoio capelluto,  è dermo-purificante allevia problemi di dermatiti e forfora grassa in quanto cura la pelle e la deterge in profondità;
  • olio essenziale di salvia: stimola delicatamente i follicoli favorendo così la crescita dei capelli; molto utile anche per la cura dei capelli grassi;
  • olio essenziale di limone: è un meraviglioso rimedio naturale contro i pidocchi e la forfora;  infatti svolge un’azione riequilibrante e purificante sul cuoio capelluto per cui è ottimo anche per chi ha i capelli grassi infatti, in questo caso,  si consiglia di effettuare l’ultimo risciacquo con una lozione a base di aceto e qualche goccia di o.e. di limone; conferisce ai capelli un effetto lucido quindi può essere utilizzato anche sui capelli secchi e spenti. Tra tutti è il mio o.e. preferito perché ha un profumo meraviglioso e spesso lo associa all’o.e. di lavanda e/o l’o.e. di ylang ylang;
  • olio essenziale di camomilla: è il più rilassante degli oli essenziali per  i capelli e per il cuoio capelluto; le proprietà della camomilla aiutano a trattare le cellule della pelle che risultano infiammate da procedimenti chimici e atmosferici come sole, acqua, vento ed è particolarmente utile per coloro che soffrono di psoriasi al cuoio capelluto; ottimo anche contro il prurito del cuoio capelluto causato da eccessiva secchezza della pelle; lenisce le irritazioni ed è ottimo per prevenire le doppie punte;
  • olio essenziale di geranio: è l’olio essenziale più indicato per chi ha capelli deboli e fragili poiché tende a rinforzarli e aiuta a normalizzare la produzione di sebo,
  • olio essenziale di ylang ylang: dal profumo floreale e afrodisiaco, ha proprietà rilassanti, tonificanti e lenitive, utile nel trattamento della cute grassa e di un cuoio capelluto stressato; è spesso presente in prodotti specifici per la caduta dei capelli;
  • olio essenziale di menta: promuove la crescita dei capelli e ne previene la perdita, infatti l’o.e. di menta stimola il flusso ematico alla radice dei capelli che di conseguenza ricevono il giusto apporto di nutrienti per cui il capello cresce correttamente; risulta essere molto utile per combattere problemi di cute secca e prurito; migliora lo stato dei capelli grassi e dona una piacevole sensazione di freschezza al cuoio capelluto;
  • olio essenziale di calendula: utile nel trattamento di capelli spenti e denutriti, noto per le sue proprietà lenitive, emollienti e protettive;
  • olio essenziale di arnica: è uno dei migliori oli essenziali per la prevenzione della caduta dei capelli e i lievi problemi di alopecia e forfora;
  • olio essenziale di cedro:  utilizzato per una varietà di problemi dermatologici, ha proprietà antisettiche, antiseborroiche e astringenti; particolarmente efficace nel trattamento delle infezioni del cuoio capelluto e della forfora;
  • olio essenziale di mirra: è un olio molto adatto per chi ha un cuoio capelluto molto sensibile; è delicato, aiuta a rinforzare i capelli fragili e a combattere la forfora secca e squamosa. Può essere utilizzato anche da chi ha i capelli grassi che tendono all’unto; da utilizzare in piccolissime quantità;
  • olio essenziale di basilico: stimola la circolazione ematica del cuoio capelluto; questo o.e. è spesso presente in shampoo e balsami pensati per la salute in generale del cuoio capelluto;
  • olio essenziale di betulla: ristruttura e rivitalizza i capelli ed è particolarmente indicato nella cura di squilibri come psoriasi e dermatiti.

Come applicare gli oli essenziali sui capelli:
Gli oli essenziali possono essere applicati sui nostri capelli:
  • attraverso impacchi pre- shampoo;
  • aggiungendo alcune gocce di o.e. nel nostro shampoo e/o balsamo abituale (preferibilmente ecobio);
oli essenziali, cura dei capelli con oli essenziali, ricette cosmetiche con oli essenziali


Di seguito vi illustro alcuni trattamenti di bellezza per i capelli che prevedono l’utilizzo degli oli essenziali:

  • Impacco  ammorbidente per capelli normali: preparate un impacco con 2 cucchiai di olio vegetale a vostra scelta, ideale in questo caso è l’olio di mandorle dolci,  e 2 gocce di o.e. di rosmarino; applicate l’olio sui capelli umidi e lasciate in posa per 15 minuti; risciacquate e procedete con il normale lavaggio.
  • Impacco idratante per capelli secchi: preparate un impacco con 2 cucchiai di olio vegetale a vostra scelta, molto indicato in questo caso l’olio di argan o l’olio di jojoba, e 2 gocce di o.e. di lavanda ( oppure o.e. di rosmarino); procedete come sopra.
  • Impacco per capelli ricci e crespi: preparate una miscela con 1 cucchiaio di olio di cocco, 1 cucchiaio di burro di karitè o burro di mango, 1 cucchiaio di olio di argan o olio di avocado,  1 cucchiaino di Vit. E (quest’ultima è facoltativa), 3 gocce di o.e. di ylang ylang; fate sciogliere a bagnomaria i burri e l’olio di cocco se in forma solida, togliete dal fuoco e fate raffreddare un po’ la miscela, aggiungere poi l’olio essenziale; distribuite in modo omogeneo il composto sui capelli umidi e lasciate in posa per 30-40 minuti; procedere al vostro shampoo abituale.
  • Impacco rinforzante per capelli fragili e danneggiati: preparate una miscela, da applicare sulle lunghezze delle punte, con 1 cucchiaio di olio di cocco, 1 cucchiaio di olio di ricino, 1 cucchiaio di olio di oliva, 3 gocce di o.e. di geranio, fate sciogliere l’olio di cocco a bagnomaria e, una volta sciolto, aggiungere gli altri oli vegetali e l’olio essenziale; applicate sui capelli umidi lasciando in posa per 30 minuti; procedere con il vostro shampoo abituale.
  • Impacco rigenerante per capelli più morbidi e lucenti ( adatto per capelli normali): preparate una miscela con 1 cucchiaio di olio di jojoba, 1 cucchiaio di olio di cocco, 1 cucchiaio di olio di oliva, 1 cucchiaino di Vit. E, 3 gocce di o.e. di rosmarino; sciogliete a bagnomaria l’olio di cocco, aggiungete gli altri oli vegetali e la Vit.E, infine aggiungere l’olio essenziale; Applicate il composto sui capelli umidi e lasciate in posa per 20-30 minuti; procedete con il vostro shampoo abituale.
  • Maschera nutriente per capelli secchi e sciupati: preparate una miscela con 50 ml di olio di semi di lino, 25 ml di olio di jojoba, 25 ml di olio di argan, 3 g. di Vit. E, 2 ml di o.e. di lavanda, 1 ml di o.e. di rosmarino, 1 ml di o.e. di ginepro; miscelare il tutto e applicare sui capelli umidi lasciando in posa per circa 30 minuti; procedere con lo shampoo abituale.
oli essenziali, trattamenti con oli essenziali

Consiglio:
Acquistate sempre prodotti di qualità perché gli estratti potrebbero essere nocivi per la salute; verificate che l’essenza sia pura al 100%; diffidate di oli essenziali a pochi euro, sulla confezione devono essere riportate tutte le caratteristiche, il lotto di provenienza, l’origine, le indicazioni del produttore e soprattutto la nomenclatura in latino.


Altri articoli che potrebbero interessarti: